La comicità è -a volte- donna

Non sono una di quelle persone che ride facilmente guardando un comedy show, anzi: non sono una che ride facilmente e basta, la frase poteva terminare così.

Avete presente ‘i simpatici mi stanno antipatici, i comici mi rendono triste’ di De Gregori?

Ecco, più o meno è l’aforisma su cui si basa la mia intera esistenza.

Ho sempre storto il naso difronte gli sketch comici, rabbrividisco dallo schifo con i siparietti esilaranti che fanno sbellicare tutti e in generale, tutto ciò che gli altri trovano spassoso mi mette molto a disagio perché no ragazzi, di sicuro a me non farà ridere.

13153367_10209163041376969_238876601_n

Eppure mai dire mai nella vita, mi sono follemente innamorata di un’attrice comica (e della sua serie televisiva): Amy Schumer.

E fin qui nulla di strano, mi verrà detto: in fondo i comici servono a far sorridere e sì, non c’è mica niente di così bizzarro nel farsi piacere una serie tv divertente.

No, belli miei, è una cosa strana perché Inside Amy Schumer ha tutte le carte in regola per essere la serie tivvù più odiata dalla sottoscritta.

Invece.

Inside Amy Schumer è una serie made in Usa, in produzione dal 2013 e arrivata alla quarta stagione (trasmessa proprio in questi giorni su Comedy Center). Ideatrice ed interprete della serie è, appunto, la Schumer: una trentenne bionda senza peli sulla lingua, vincitrice di ben due Emmy Award e candidata come migliore attrice ai Golden Globe.

La serie tv è un format nuovo ed inedito, o almeno lo è per noi provincialissimi italiani poco abituati alle stand up comedy: Inside Amy infatti unisce, nei 20 minuti di durata della puntata, diversi generi di comicità. Nel singolo episodio s’intrecciano sketch, pezzi di stand-up comedy, interviste da strada e conversazioni più lunghe (spesso con con personaggi insoliti). Ma più che il format a risultare atipico, è la stessa Amy che rende tutto eccezionale (per farvi un’idea di che personaggio è, vi consiglio di guardare l’intervista rilasciata al David Letterman Show): una delle poche comiche donne che riescono a far ridere davvero, prendendo in giro sé stesse, il mondo femminile e quello maschile in egual misura.

inside-amy-schumer

Niente di nuovo sotto al sole, dite?

Bhé, no. Non è mica una Geppy Cucciari qualsiasi, Amy è diversa dal tipo di comicità femminile a cui siamo abituati.

Parla di sesso dal punto di vista femminile come tante, sì, probabilmente è anche volgare, ma non lo fa come una ‘femminista qualsiasi‘ perché, signore&signori, lei non odia gli uomini (hey, femministe all’ascolto, non accusatemi di qualunquismo perché il blog è mio, le opinioni pure e ci scrivo tutte le banalità che voglio). Anzi. Alla Schumer gli uomini piacciono e non ha paura di sbandierarlo ai quattro venti. Certo, spesso inciampa in esseri maschili a dir poco bizzarri, ne estremizza ed esaspera le caratteristiche ma riesce a non uscire mai dai margini del vero umorismo. Ha una comicità che riesce ad accontentare tutti, persino me che detesto le scenette demenziali e paradossali (ho abbandonato l’ultima stagione di New Girl perché è diventata troppo assurda per i miei gusti, ad esempio). E, udite udite: la Schumer non rosica perché le altre donne sono più belle, più magre o più intelligenti di lei  (e se rosica, rosica bene perché non trapela la sua invidia) e non le ghettizza ma le rende partecipi dei suoi sketch.

Però non è solo il sesso ad essere sdoganato e trattato con leggerezza, ironia e sarcasmo, anche altri temi scottanti come anoressia, cancro e politica vengono inscenati nei siparietti comici, esasperati nei suoi monologhi e drammatizzati nelle interviste: perciò se siete intransigenti moralisti magari vi sconsiglio la visione anche di un singolo sketch, ma se siete amanti del genere non spoilererò nulla e ci scommetto che l’amerete come l’amo io.

Chi l’ha detto che una donna non fa ridere e dovrebbe prendersi troppo o troppo poco sul serio?

Lunga vita a quelle come Amy Schumer e un po’ meno a quelle quattro poracce italiane (e se non v’è piaciuto il sarcasmo dell’ultima frase no, non siete affatto adatti alla visione di Inside Amy).

inside-amy-schumer-amy-schumer-game-of-thrones

 

21 Pensieri su &Idquo;La comicità è -a volte- donna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...